Girone B: 🇪🇸🇲🇦 Spagna-Marocco 2-2

L’alfiere Iago

La Spagna rischia lo scivolone contro il Marocco già eliminato: Iago Aspas le regala nel recupero il pareggio e il primo posto nel girone

di GIOVANNI DEL BIANCO

Sessanta secondi che cambiano il girone: quando viene esposto il tabellone del recupero, la Spagna sta perdendo contro il Marocco già eliminato. E a Saransk, il Portogallo sta battendo l’Iran. Quasi in contemporanea arrivano, uno dietro l’altro il pari di Iago Aspas, subentrato poco prima a Diego Costa e il pareggio dell’Iran nell’altro campo. Il che significa che il gruppo B è vinto dalla Spagna, mentre i portoghesi dovranno accontentarsi della seconda piazza. Per la formazione di Hierro, è un grande affare: il tabellone da quella parte sembra più agevole, anche se ora ci sarà la partita contro la Russia padrona di casa (l’alternativa sarebbe stata comunque l’Uruguay di Suárez, ben più temibile. E, altro fattore non da poco, se dovesse arrivare in fondo, tre partite su quattro, la Spagna le giocherà nella stessa città, a Mosca. Finisce bene dunque una serata difficile, col Marocco di Hervé Renard che si è rivelato un osso duro e che ha sfiorato una storica vittoria.

I marocchini passano con Boutaïb dopo un quarto d’ora di gioco: l’attaccante del Malatyaspor approfitta di un pasticciaccio a metà campo tra Iniesta e Sergio Ramos e s’invola fino alla porta, dove non ha difficoltà a trafiggere De Gea. La Spagna non si scompone e pochi minuti dopo ritrova il pari con Isco, sempre più leader e trascinatore: il centrocampista del Real Madrid riceve palla da Iniesta e spacca la porta da pochi passi. Uno a uno.

Nella ripresa si attende il vantaggio iberico, dal momento che Hierro e compagni hanno la possibilità di andare in testa la girone. E invece arriva il 2-1 del Marocco, con un colpo di testa del giovane En-Nasry, entrato in campo poco prima al posto dell’altro marcatore, Boutaïb. Il giocatore del Malaga salta su Cristiano Ronaldo e riporta avanti i Leoni dell’Atlante, che si congedano con grande dignità da questa competizione. La Spagna, che sognava il primato deve ora stare attenta: perché l’eventuale 3-1 del Marocco potrebbe eliminarla, in caso di pareggio dell’Iran dall’altra parte.

Nel recupero, però, gli spagnoli trovano il pareggio con Iago Aspas, anche lui un subentrato, proprio come En-Nasry. L’arbitro in un primo momento annulla la rete, poi l’accorda tramite il Var review. La qualificazione è blindata. E a ruota, c’è il rigore dell’iraniano Ansarifard: ora l’1-1 dell’Iran, che poco prima metteva spavento, è salutato con gioia. La Spagna è prima!

IL TABELLINO

Girone B
Kaliningrad (Arena Baltika), 25 giugno 2018, ore 20
🇪🇸 SPAGNA 2
🇲🇦 MAROCCO 2
14′ pt Boutaïb, 19′ pt Isco; 36′ st En-Nasry, 46′ st Iago Aspas.
SPAGNA (4-2-3-1):
De Gea; Carvajal, Piqué, Sergio Ramos, Jordi Alba; Busquets, Thiago Alcántara (29′ st Asensio); Silva (39′ st Rodrigo), Isco, Iniesta; Diego Costa (29′ st Iago Aspas). Ct: Hierro.
MAROCCO (4-2-3-1): Munir; Dirar, Da Costa, Saïss, Hakimi; El Ahmadi, Boussoufa; Amrabat, Belhanda (19′ st Fajr), Ziyech (40′ st Bouhaddouz); Boutaïb (27′ st En-Nesyri). Ct: Renard.
ARBITRO: Irmatov (Uzbekistan).
NOTE: ammoniti El Ahmadi, Amrabat, Da Costa, Boussoufa, Munir, Hakimi e Fajr; recupero: 2’ pt, 7’ st.
DIVISE: Spagna in maglia rossa, pantaloncini blu e calzettoni neri; Marocco in maglia bianca, pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi.

IL GIRONE
Spagna e Portogallo 5 punti;
Iran 4, Marocco 1.

I PIÙ E I MENO

+ Iago Aspas: segna un gol fondamentale per le Furie Rosse: una rete che vale il primato e l’accesso in una parte più comoda del tabellone.
+ Isco: giocatore fantasmagorico, è il faro di questa Spagna che ancora fatica, ma che ha un tasso tecnico infinito. Cinque gol e tre assist nelle ultime otto partite giocate in nazionale.
+ Renard: questo Marocco poteva fare strada e invece torna a casa con un solo punto. Oggi però il tecnico francese ha dimostrato la sua abilità imbrigliando una delle favorite.

– Sergio Ramos:
serata da incubo: pasticcia in occasione del primo gol marocchino, viene sovrastato nella rete di En-Nasry.
– Belhanda: oggi si è vista la miglior versione del Marocco, ma non la miglior versione di questo centrocampista, in difficoltà contro la mediana spagnola.

LE FOTO