I verdetti dei gironi di Nations League


Terminata la prima fase della Nations League, che “sconfessa” il podio del Mondiale. Fuori dalla Final Four Francia, Croazia (che retrocede in B) e Belgio. Avanti Olanda, Svizzera, Portogallo e Inghilterra. Disastro Germania. Ecco i verdetti lega per lega e girone per girone

di GIOVANNI DEL BIANCO

Olanda, Svizzera, Portogallo, Inghilterra. Questi i nomi delle quattro nazionali che a giugno si contenderanno la prima edizione della Nations League. La fase a gironi ha sconfessato il podio del Mondiale. Eliminata la Francia Campione del Mondo, beffata al fotofinish dalla rimonta olandese contro la Germania (da 0-2 a 2-2 nei minuti finali dell’ultima partita: un pareggio che ha promosso gli arancioni, rimanendo ininfluente per i tedeschi, già estromessi da tutto con una giornata d’anticipo). Fuori il Belgio, che ha subito dalla Svizzera un ribaltone esagerato in una delle partite più incredibili di questa prima edizione (Diavoli Rossi avanti di due gol e poi rimontati fino al 2-5. E dire che sarebbe bastata anche la sconfitta con un gol di scarto). Addirittura retrocessa la Croazia, che nell’ultima sfida, quella di Wembley contro l’Inghilterra, si è buttata via: avanti di un gol e proiettata in semifinale, si è fatta prima raggiungere (l’1-1 l’avrebbe estromessa dalla Final Four a vantaggio della Spagna, ma almeno avrebbe mantenuto la salvezza) e poi superare da un’Inghilterra mai doma, che al contrario è passata in pochi minuti dalla retrocessione alla qualificazione.
Rimangono nel limbo Francia, Belgio, Italia e Spagna. Scendono in B Germania (che manda in archivio un 2018 terribile), Islanda (unica della Lega A a non aver totalizzato neppure un punto), Polonia e Croazia.

Anche nella Lega B il divertimento non è mancato: la Svezia ha superato la Russia nello scontro diretto previsto all’ultimo turno, ottenenendo il pass per la Lega A, beffando così l’undici di Čerčesov, che era imbattuto fino a quel momento. Cammino tutto sommato agevole per le altre promosse: Ucraina, Bosnia-Erzegovina e Danimarca. Deludono le due Irlande: quella del Nord ha ottenuto quattro sconfitte in altrettante uscite, mentre l’Eire ha fatto appena meglio, collezionando due punti, troppo poco però per ottenere la salvezza. Si salva la Repubblica Ceca, a danno dei suoi cugini slovacchi: determinante il derby dell’ultimo turno.

In Lega C, promozioni per Scozia (ha superato Israele in un emozionante 3-2 all’ultimo tuffo, superando i biancoazzurri in classifica), Finlandia, Norvegia (bel testa a testa con la Bulgaria) e Serbia (che ha rischiato il sorpasso da parte della Romania all’ultimo turno): le ritroveremo in B. Scendono Estonia, Cipro, Slovenia e Lituania (quest’ultima con 0 punti). Si salva l’Albania, nonostante l’ultimo posto: essendo composta da tre gironi da quattro e uno da tre, la Lega C prevede un raffronto tra tutte le terze classificate. Da questa classifica a parte (Grecia 6 punti, Albania 3, Montenegro e Cipro 1), nella quale non si conteggiavano i risultati ottenuti contro le quarte dei propri gironi, è uscita delusa la nazionale cipriota, condannata da una peggior differenza reti rispetto a quella montenegrina.

Infine, in Lega D, festeggiano la qualificazione al piano di sopra Georgia, Bielorussia, Kosovo e Macedonia. Ma colpiscono i passi in avanti compiuti da diverse piccole nazionali (solo San Marino è rimasta a zero, ottenendo comunque delle sconfitte dignitose): Andorra ha ottenuto quattro pareggi, il Lussemburgo si è confermata come una nazionale in crescita, Gibilterra ha stupito tutti totalizzando sei punti, tre dei quali nella difficile trasferta in Armenia.

In generale, è stata una bella rassegna di gironi e ci sentiamo di dire che l’esperimento di questa competizione al posto delle inutili amichevoli sta funzionando. Peccato solo che la fase finale (che sarà in Portogallo) sia così distanziata dal resto delle altre partite. Stesso discorso per capire quali nazionali potranno giovarsi della Nations League per accedere ai play-off validi per Euro 2020. Prima dovrà consumarsi tutta la campagna di qualificazione, poi si riprenderà mano a questo torneo per determinare gli ultimi quattro posti per la rassegna continentale.

Giovanni Del Bianco
@g_delbianco

LEGA A (in verde le squadre qualificate per le semifinali; in rosso le squadre retrocesse in Lega B)

Gruppo 1
Olanda 7 punti; Francia 7; Germania 2.

Gruppo 2
Svizzera 9 punti; Belgio 9; Islanda 0.

Gruppo 3
Portogallo 8 punti; Italia 5; Polonia 2.

Gruppo 4
Inghilterra 7 punti; Spagna 6; Croazia 4.

Festa grande per la Svizzera, riuscita a prevalere su Belgio e Islanda nel gruppo 2: la selezione di Petković conquista un posto tra le prime quattro
Festa grande per la Svizzera, riuscita a prevalere su Belgio e Islanda nel gruppo 2: la selezione di Petković conquista un posto tra le prime quattro

LEGA B (in verde le squadre promosse in Lega A; in rosso le squadre retrocesse in Lega C)

Gruppo 1
Ucraina 9 punti; Repubblica Ceca 6; Slovacchia 3.

Gruppo 2
Svezia 7 punti; Russia 7; Turchia 3.

Gruppo 3
Bosnia ed Erzegovina 10 punti; Austria 7; Irlanda del Nord 0.

Gruppo 4
Danimarca 8 punti; Galles 6; Irlanda 2.

Una formazione dell'Ucraina, vincitrice del gruppo 1 della Lega B e promossa in A
Una formazione dell’Ucraina, vincitrice del gruppo 1 della Lega B e promossa in A

LEGA C (in verde le squadre promosse in Lega B; in rosso le squadre retrocesse in Lega D)

Gruppo 1
Scozia 9 punti; Israele 6; Albania 3.

Gruppo 2
Finlandia 12 punti; Ungheria 10; Grecia 9; Estonia 4.

Gruppo 3
Norvegia 13 punti; Bulgaria 11; Cipro 5; Slovenia 3.

Gruppo 4
Serbia 14 punti; Romania 12; Montenegro 7; Lituania 0.

I giocatori della Scozia esultano dopo la promozione in Lega B: decisivo il 3-2 contro Israele all'ultima giornata
I giocatori della Scozia esultano dopo la promozione in Lega B: decisivo il 3-2 contro Israele all’ultima giornata

LEGA D (in verde le squadre promosse in Lega C)

Gruppo 1
Georgia 16 punti; Kazakistan 6; Lettonia 4; Andorra 4.

Gruppo 2
Bielorussia 14 punti; Lussemburgo 10; Moldavia 9; San Marino 0.

Gruppo 3
Kosovo 14 punti; Azerbaigian 9; Fær Øer 5; Malta 3.

Gruppo 4
Macedonia 15 punti; Armenia 10; Gibilterra 6; Liechtenstein 4.

La festa dei giocatori del Kosovo (nella foto impegnati contro Malta): la giovane nazionale balcanica è promossa in Lega C
La festa dei giocatori del Kosovo (nella foto impegnati contro Malta): la giovane nazionale balcanica è promossa in Lega C