Girone G: Lipsia

Si riparte con Werner confermato e con il deluso Schick da recuperare: i tedeschi si affidano a Nagelsmann per provare a sorprendere in Europa

di EDOARDO COZZA

Aver tenuto Timo Werner è il vero colpo dell’anno per un RB Lipsia (dove RB sta per Rasenballsport, ovvero sport della palla sul prato, ma è anche un poco casuale richiamo alla proprietà che produce dei noti energy drink): il centravanti tedesco aveva un contratto a scadenza giugno 2020 ed era già nelle mire di mezza Europa e, soprattutto, del Bayern Monaco, goloso di giocatori da accalappiare dai club connazionali. Invece, un po’ a sorpresa, è arrivato il rinnovo che serve a Werner a farsi distrarre meno dalle sirene del mercato e alla società per garantirsi un introito economico quando, inevitabilmente, arriverà il momento di dire addio al centravanti.

La seconda campagna in Champions League vedrà una squadra affidata alle cure e alla gestione dell’enfant prodige Julian Nagelsmann, 32enne che vanta già esperienze europee con l’Hoffenheim e che arriva a Lipsia con l’idea di cercare la definitiva consacrazione.
Il suo credo tattico è quello di un 3-5-2 molto elastico, che in fase di possesso aggiunge giocatori tra le linee fino a trasformarsi in un 3-1-4-1-1 che punta a rompere la schematicità difensiva degli avversari.
E quest’anno un ruolo importante potrebbe giocarlo un giocatore che in Italia conosciamo bene: l’ex Sampdoria e Roma Patrick Schick, che ha bisogno di nuovi stimoli per rilanciarsi dopo la negativa e grigia – anche d’umore – parentesi romana.

Da tenere d’occhio numerosi giovani e giovanissimi: i centrali transalpini Konaté e Upamecano, visti all’opera durante l’Europeo Under 21, il loro collega di reparto Ampadu (in prestito dal Chelsea); l’esterno brasilaino Luan Candido, il trequartista Wolf (arrivato dalla filiale austriaca del Salisburgo) e il mediano Nkunku (arrivato dal Psg per 13 milioni). Quest’ultimo, comunque, non è stato il pezzo più caro del mercato, primato che va a Lookman, seconda punta o esterno acquistato dall’Everton per 18 milioni: tutto sommato una spesa ragionevole.

Edoardo Cozza

RASENBALLSPORT LEIPZIG
Città:
Lipsia (Germania)
Fondazione: 2009
Stadio: Red Bull Arena (44.345 posti)
Palmarès: trofei nazionali: -; trofei internazionali:
Colori sociali: bianco e rosso