Girone A: Galatasaray

Nel Galatasaray dell’Imperatore Terim non mancano le vecchie conoscenze del nostro calcio, da Nagatomo a Muslera, da Lemina a Nzonzi. La via degli ottavi sembra però sbarrata da Real e Psg

di EDOARDO COZZA

Fatih Terim non è soprannominato “Imperatore” a caso, ma perché – oltre a essere un semi-dio del calcio turco – è l’unico allenatore ad aver vinto trofei europei alla guida di una squadra della regione che fu fulcro dell’impero bizantino. E quella squadra era proprio il Galatasaray, che nel maggio 2000 piegò ai rigori l’Arsenal: Suker sbagliò, Şükür no e trofeo nella bacheca dei giallorossi che, in estate, alzarono anche la Supercoppa Europea, nientepopodimeno che contro il Real Madrid, colpito dal golden gol firmato Jardel, che aveva aperto le danze nei tempi regolamentari, col pareggio riacciuffato da Raul.
La parentesi storica la chiudiamo segnalando il miglior risultato in Coppa Campioni/Champions League: era il 1988-89 e il Galatasaray arrivò in semifinale eliminando in sequenza il Rapid Vienna, il Neuchatel Xamax, il Monaco e fermandosi poi contro la Steaua Bucarest, che di lì a poco sarebbe crollata sotto i colpi del Milan di Sacchi.

Il presente, però, è tutt’altra storia: superare il girone è obiettivo raggiunto nel recente passato, ma complicato dal sorteggio che ha messo due strafavorite nel raggruppamento (Real Madrid e Psg).
Non manca però l’esperienza ai Leoni di Istanbul, che hanno inserito in rosa tasselli di comprovata esperienza: su tutti Radamel Falcao (foto sopra), ma anche Ryan Babel, Jean Michaël Seri e il fresco ex-romanista Steven Nzonzi.

La pattuglia di ex “italiani”, peraltro, è nutrita: in estate è arrivato Lemina (ex Juventus, era al Southampton) e poi ci sono il nipponico ex Inter Nagatomo e l’ex portiere laziale Muslera, al Galatasaray dal 2011.

Edoardo Cozza

GALATASARAY SPOR KULÜBÜ
Città: Istanbul (Turchia)
Fondazione: 1905
Stadio: Türk Telekom Arena (52.652 posti)
Palmarès: trofei nazionali: 22 campionati, 18 Coppe di Turchia, 15 Supercoppe; trofei internazionali: 1 Coppa Uefa, 1 Supercoppa europea
Colori sociali: giallo e rosso