Girone C: 🇫🇷🇵🇪 Francia-Perù 1-0

L’ora di Kylian

Deschamps strappa il biglietto per gli ottavi: decide Mbappé, il più giovane a segnare in un grande torneo per la Francia. Il Perù di Gareca è eliminato

di GIOVANNI DEL BIANCO

La Francia vince ancora e si issa a quota sei punti in classifica, il che significa la testa del girone (basterà un pari con la Danimarca per garantirselo) e la matematica qualificazione agli ottavi di finale. Per il Perù di Ricardo Gareca, alla seconda sconfitta in altrettante partite (entrambe per 1-0), il passaggio del turno è aritmeticamente precluso.

A Ekaterinburg decide una rete nel primo tempo di Kylian Mbappé, divenuto il più giovane marcatore francese in un grande torneo (Mondiali+Europei). Il numero 10 si è ritrovato ad appoggiare in rete il più comodo dei palloni, giuntogli sui piedi dopo un rimpallo: tiro di Giroud, deviazione di Rodríguez e gol a porta vuota del fenomenale attaccante del Paris Saint-Germain.

Come era accaduto contro la Danimarca, anche contro la Francia il Perù ha pagato con una sconfitta immeritata: la Blanquirroja, infatti, ha disputato un’ottima partita, ma ancora una volta agli applausi meritati non corrispondono punti in classifica.

Il cruccio più grande dei sudamericani è l’incrocio dei pali colpito da Aquino al quarto minuto del secondo tempo. Una botta violenta da fuori che ha salvato Lloris (alla centesima presenza in nazionale) per questione di centimetri.

Per il resto, gara dai due volti: meglio la Francia nel primo tempo, meglio il Perù nel secondo.

I Galletti vincono ancora di misura, come avevano fatto contro l’Australia. Deschamps si gode i miglioramenti visti nei primi 45’, ma deve riflettere sul fatto che la sua squadra sia arretrata drasticamente nella seconda parte di gara, finendo con la lingua di fuori e con i palloni spazzati via.

Intanto, i transalpini si godono il posto tra le prime sedici del mondo; Guerrero e compagni devono arrendersi e limitare la soddisfazione al ritorno in un Mondiale dopo trentasei anni. Peccato che gli Incas debbano salutare: tra le squadre sconfitte sono quella – finora – che ha giocato meglio.

IL TABELLINO

Girone C
Ekaterinburg (stadio Centrale), 21 giugno 2018, ore 17
🇫🇷 FRANCIA 1
🇵🇪 PERÙ 0
34′ pt Mbappé.
FRANCIA (4-3-3):
Lloris; Pavard, Varane, Umtiti, Lucas Hernández; Pogba (44′ st Nzonzi), Kanté, Matuidi; Griezmann (35′ st Fekir), Giroud, Mbappé (29′ st Dembelé). Ct: Deschamps.
PERÙ (4-2-3-1): Gallese; Advíncula, Ramos, Rodríguez (1′ st Santamaría), Trauco; Aquino, Yotún (1′ st Farfán); Carrillo, Cueva (37′ st Ruidíaz), Flores; Guerrero. Ct: Gareca.
ARBITRO: Hassan (Emirati Arabi Uniti).
NOTE: ammoniti Matuidi, Guerrero, Aquino e Pogba; recupero: 2’ pt, 4’ st.
DIVISE: Francia in maglia blu, pantaloncini blu e calzettoni rossi; Perù in maglia bianca con fascia diagonale rossa, pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi.

IL GIRONE
Francia 6 punti;
Danimarca 4; Australia 1; Perù 0.

I PIÙ E I MENO

+ Mbappé: meglio rispetto alla partita contro l’Australia. Il gol lo segna in realtà a porta vuota, ma oltre a quello, serve anche dei bei palloni a Giroud. Cerca il raddoppio con un gol di tacco.
+ Kanté: bissa la grande prestazione di qualche giorno fa. La Francia cala, lui no. Uomo-ovunque.
+ Varane: dietro non concede spazi, davanti va vicino al gol con un colpo di testa.
+ Advíncula: il laterale di destra è tra i più propositivi e vince il duello con Matuidi.

Matuidi: gioca a sinistra, in quello che per la Francia è un ibrido tra un 4-3-3 (dove sarebbe uno dei tre di centrocampo) e un 4-2-3-1 (dove agirebbe come uomo di fascia nei tre trequartisti). Convince poco.
– Rodríguez:
il gol di Mbappé nasce su un suo rimpallo. In difficoltà, viene sacrificato all’intervallo.

L’IMMAGINE CHE RICORDEREMO
All’81’ l’arbitro Hassan ammonisce Flores per sbaglio, ma per lo scambio d’identità può intervenire il Var e così accade: dopo la comunicazione da Mosca, arriva la correzione: il giallo va ad Aquino.

LE FOTO