Girone C: 🇩🇰🇫🇷 Danimarca-Francia 0-0

Missione compiuta

Danimarca e Francia non si fanno male e avanzano a braccetto agli ottavi. Quello maturato al Lužniki è il primo 0-0 del Mondiale

di GIOVANNI DEL BIANCO

Missione compiuta per Francia e Danimarca, che ottengono il punto che cercavano, la prima per chiudere il girone in testa, la seconda per qualificarsi agli ottavi ed evitare di pensare al match tra Perù e Australia, dal quale stavano arrivando comunque notizie estremamente confortanti.

Al Lužniki matura il primo 0-0 di questo Mondiale: una partita soporifera e che di certo non verrà ricordata per i contenuti che ha proposto.

Circolazione di palla lenta e prevedibile, e appena qualche tiro qua e là. Normale che con questi ingredienti maturasse una partita senza reti.

Un bel pallone messo in area da Cornelius nel primo tempo – sul quale non è arrivato in tempo Eriksen – e una parata di Schmeichel su Fekir nella ripresa sono le occasioni maggiormente degne di nota di questa gara noiosa, nella quale l’opzione più usata, da entrambi i team, è stato il tiro da fuori, provato soprattutto da Eriksen e Griezmann.

Per lo spettacolo, ripassare agli ottavi di finale: la Francia se la vedrà contro la seconda del girone D; la Danimarca contro la prima di quel raggruppamento, presumibilmente la Croazia.

IL TABELLINO

Girone C
Mosca (stadio Lužniki), 26 giugno 2018, ore 16
🇩🇰 DANIMARCA 0
🇫🇷 FRANCIA 0
DANIMARCA (4-1-4-1): Schmeichel; Dalsgaard, Kjær, M. Jørgensen, Larsen; Christensen; Braithwaite, Delaney (47′ st Lerager), Eriksen, Sisto (15′ st Fischer); Cornelius (30′ st Dolberg). Ct: Hareide.
FRANCIA (4-2-3-1): Mandanda; Sidibé, Varane, Kimpembe, Lucas Hernández (5′ st Mendy); Kanté, Nzonzi; Dembélé (33′ st Mbappé), Griezmann (23′ st Fekir), Lemar; Giroud. Ct: Deschamps.
ARBITRO: Ricci (Brasile).
NOTE: ammoniti M. Jørgensen; recupero: 3’ pt, 3’ st.
DIVISE: Danimarca in maglia rossa, pantaloncini bianchi e calzettoni rossi; Francia in maglia bianca, pantaloncini blu e calzettoni bianchi.

IL GIRONE
Francia 7 punti; Danimarca 5;
Perù 3, Australia 1.

I PIÙ E I MENO

+ Kjær: gara di grande attenzione, limita le folate francesi e obbliga i Galletti a tirare da lontano.

– Dembelé: per lui poteva essere l’occasione di riprendersi una maglia da titolare, dopo che l’aveva persa nella seconda uscita: non sfrutta la chance.

LE FOTO