Girone G: 🇧🇪🇵🇦 Belgio-Panama 3-0

Meraviglia Mertens

Il Belgio, dopo qualche difficoltà nel primo tempo, risolve nella ripresa la partita con Panama. Il napoletano sblocca la gara con un grande gol, poi si scatena Lukaku con una doppietta: 3-0

di GIOVANNI DEL BIANCO

Allo storico debutto in un Campionato del Mondo, Panama regge un tempo al cospetto di un Belgio che nasconde le proprie ambizioni. Poi, alla lunga, la maggior qualità dei Diavoli Rossi è venuta fuori e per la cenerentola centroamericana non c’è stato più nulla da fare.

Nei primi 45’, i Canaleros reggono l’urto e non disdegnano qualche sortita offensiva. Ma va detto anche che il Belgio, nella prima frazione di gara ci mette del suo per far fare bella figura agli avversari. Infatti, all’inizio, la nazionale di Martínez – forse per preservare le energie, forse per qualche meccanismo non ancora collaudato – tiene un ritmo basso, che va a nozze con le volontà dell’undici del Bolillo Gómez, visto spesso a bordo campo a correre insieme ai suoi ragazzi.

Nel secondo tempo, il fortino panamense crolla, quando Dries Mertens s’inventa un bellissimo gol al volo: lo stesso Mertens mette un pallone in area, ma la difesa rinvia la sfera proprio dalle sue parti, e così, ecco che parte una traiettoria straordinaria.

L’1-0 dà più spensieratezza ai belgi. Panama prova a rispondere con Murillo, che si divora il pari a tu per tu con Courtois.

E da lì, si vede solo il Belgio. Anzi, si accende un giocatore in particolare: Romelu Lukaku. L’attaccante del Manchester United prima segna in tuffo di testa, sfruttando un bel cross d’esterno di Kevin De Bruyne, schierato centrale di centrocampo nel mimetico 3-4-3 scelto da Martínez. E a proposito, due parole sono da spendere proprio sul modulo del Belgio: l’ex allenatore dell’Everton schiera i suoi con tre difensori centrali, un esterno d’attacco come Carrasco a sinistra, uno più difensivo come Meunier a destra; in mezzo, Witsel e la cristallina qualità di De Bruyne, con un tridente d’attacco dove si libera la classe di Hazard e Mertens ai lati e la prestanza fisica di Lukaku in mezzo. Un collettivo di alto livello e che copre molto bene il campo.

Prima di chiudere, il Belgio trova pure il tris, ancora con Lukaku, questa volta di piede, su lancio illuminante di Eden Hazard.

Servirà la prova del nove di un avversario più probante, ma questo Belgio – per quanto simile negli uomini – sembra superiore a quello di due anni fa all’Europeo.

IL TABELLINO

Girone G
Soči (stadio Olimpico Fišt), 18 giugno 2018, ore 17
🇧🇪 BELGIO 3
🇵🇦 PANAMA
0
2′ st Mertens, 24′ st Lukaku, 30′ st Lukaku.
BELGIO (3-4-3):
Courtois; Alderweireld, Boyata, Vertonghen; Meunier, De Bruyne, Witsel (45′ st Chadli), Carrasco (29′ st Dembélé); Mertens (38′ st T. Hazard), Lukaku, E. Hazard. Ct: Martínez.
PANAMA (4-1-4-1): Penedo; Murillo, R. Torres, Escobar, Davis; Gómez; Barcenas (18’ st G. Torres), Cooper, Godoy, J.L. Rodríguez (18’ st Díaz); Pérez (28′ st Tejada). Ct: Gómez.
ARBITRO: Sikazwe (Zambia).
NOTE: ammoniti Meunier, Davis, Barcenas, Cooper, Murillo, Godoy, Vertonghen e De Bruyne; recupero: 2’ pt, 4’ st.
DIVISE: Belgio in maglia rossa, pantaloncini rossi e calzettoni rossi; Panama in maglia bianca, pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi.

IL GIRONE
Belgio 3 punti; Inghilterra, Tunisia e Panama 0.

I PIÙ E I MENO

+ De Bruyne: giocatore stratosferico, quando cambia passo lui gira meglio tutto il Belgio e non ce n’è più per Panama. E ci mette anche un assist per Lukaku.
+ Mertens:
il gol con cui sblocca l’incontro è una delizia. Una prodezza che mette la strada in discesa per i Diavoli Rossi.
+ Lukaku:
irrompe sul Mondiale con una doppietta nel secondo tempo. Un gol di testa e uno di piede.
+ R. Torres: l’uomo che aveva segnato il gol-qualificazione è l’anima dell’undici panamense. Un motorino instancabile, salva anche un gol nel primo tempo.

– Pérez: ha vita difficile contro la difesa belga. Solo contro tutti.

L’IMMAGINE CHE RICORDEREMO
L’inno nazionale di Panama suonato per la prima volta ad un Campionato del Mondo. E i giocatori con gli occhi lucidi proprio durante l’esecuzione.

LE FOTO